sabato 10 gennaio 2015

diversamente ateo

satira, religioni e ateismo
se ne sono sentite e scritte di ogni, in questi giorni

Il fatto che politici tradizionalmente ostili alla satira abbiano "cavalcato"  lo sdegno suscitato dalla strage di Charlie Hebdo ha fatto gridare allo scandalo: "ma ti pare che proprio Salvini debba ergersi a  paladino della libertà di espressione?" hanno pensato in molti

lungi dall'idea di spezzare lance in favore del summenzionato, o di altri come lui, in realtà trovo abbastanza triste che si debba essere criticati per aver espresso solidarietà e partecipazione anche a persone che di solito non apprezzi, quando e se ritieni che queste siano state investite da qualcosa di enormemente ingiusto ed orribile... 

ma tant'è



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.